Carrello dell'Estate

Metodi di cottura

Come cuocere gli alimenti è importante sia per preservare il più possibile i nutrienti che possono deteriorarsi, ossidarsi o perdere le loro proprietà, sia per renderli più digeribili. La tabella che segue indica le linee generali della cottura ottimale. Di seguito i consigli del nutrizionista su come cuocere le uova, un alimento molto importante per le sue caratteristiche nutrizionali.

CARNE PESCE VERDURA UOVA LEGUMI
  al vapore al vapore alla coque al vapore
alla griglia alla griglia alla griglia sode  
arrosto arrosto arrosto in camicia  
al cartoccio al cartoccio al cartoccio in padella  
in umido in umido in umido frittata in umido
bollita bollito bollite   bolliti

Metodi di cottura di riso e pasta per le insalate fredde

Con il caldo estivo piatti come le insalate di cereali (pasta, riso, orzo, farro.) da consumare fredde, sono ricette facili e veloci da preparare con ingredienti semplici e sfiziosi della stagione estiva, adatte per essere consumate in spiaggia sotto l’ombrellone, in una giornata di pic nic o semplicemente in ufficio durante la pausa pranzo. Di seguito riporteremo alcuni consigli per preparare una insalata di riso o pasta fredda perfetta.

Come cuocere e preparare il riso freddo

Il riso da mangiare freddo si prepara spesso in anticipo, deve mantenere bene la cottura, non scuocere e deve legarsi bene con il condimento e gli ingredienti della ricetta. I chicchi devono restare sempre al dente e ben staccati tra loro, e questo accade solo se il riso non rilascia molto amido. Il “parboiled” è spesso usato per queste preparazioni oltre al “Basmati” o quello “nero Venere”.

Bollitura
Rappresenta il metodo classico più utilizzato per la preparazione delle insalate di riso e cereali, preparazione:

  1. Portare ad ebollizione l’acqua, salare e successivamente versare il riso in pentola. Per mantenere i chicchi al dente cuocere qualche minuto in meno rispetto a quanto riportato sulla confezione (in genere da 10 a 12 minuti, un po’ di più per il riso Venere;
  2. Scolare e sciacquare abbondantemente sotto l’acqua corrente al fine di eliminare l’amido che avvolge i chicchi di riso;
  3. Trasferire in una ciotola ed utilizzare una forchetta per sgranare delicatamente i chicchi;
  4. Condire con poco olio e lasciare raffreddare prima a temperatura ambiente e successivamente, coperto con pellicola da cucina, in frigorifero per almeno 30 minuti;
  5. ⁠Preparare nel mentre il condimento della ricetta, ad esempio un misto di verdure (zucchine, melanzane, peperoni) tagliati a dadini o julienne e saltati leggermente in padella, devono rimanere al dente, con olio di oliva extravergine ed aromi, successivamente uniti a freddo con prosciutto cotto o mozzarella tagliata a dadini;
  6. Unire il riso con i vari ingredienti della ricetta e lasciare in frigorifero altri 30 minuti circa, affinché si amalgamino bene tra loro e il riso si insaporisca.

Pentola a pressione
Con questo metodo rapido e veloce si può anche aromatizzare l’acqua di cottura con un rametto di rosmarino o salvia/timo e dare al riso il profumo che più si gradisce. È essenziale calcolare una quantità di acqua pari al doppio rispetto a quella del riso, preparazione:

  1. Versare direttamente il riso nella pentola a pressione, coprire con acqua, chiudere il coperchio e avviare la cottura a fiamma moderata;
  2. A partire dal tipico “fischio”, calcolare circa 4 minuti di cottura a fiamma moderata. A questo punto, si può far sfiatare la valvola e aprire la pentola. Non superare mai i 4-5 minuti di cottura;
  3. Scolare e lasciare raffreddare il riso a temperatura ambiente qualche minuto, successivamente trasferire in una ciotola, coprire con la pellicola da cucina e raffreddare ancora in frigorifero per altri 30 minuti;
  4. Unire il condimento e gli altri ingredienti della ricetta e lasciare in frigorifero circa 30 minuti.