Cosa vuol dire corretta alimentazione

Cosa vuol dire corretta alimentazione

Un’alimentazione è corretta ed equilibrata quando, quotidianamente, vengono seguiti una serie di suggerimenti e regole relative a quantità, qualità e varietà degli alimenti assunti.
L’apporto energetico giornaliero deve essere adeguato al consumo calorico, e all’interno della propria dieta devono essere presenti tutti i principi nutritivi ( o nutrienti) che permettono di ricavare benefici per la salute.

Perché è importante la varietà

Sfortunatamente non esiste (se si esclude il latte materno per i bambini fino a 8/12 mesi) un alimento che possa dirsi veramente completo, ossia in grado di sopperire a tutte le necessità nutritive dell’essere umano. Pertanto il modo più semplice e sicuro per poter assimilare, nelle giuste quantità, tutte le sostanze nutritive necessarie al buon funzionamento del nostro organismo, è quello di variare gli alimenti assunti e abbinarli nella maniera più opportuna.


In particolare, il variare i cibi permette di:
•  Evitare squilibri nutrizionali e metabolici.
•  Spezzare la monotonia dei pasti sempre uguali e soddisfare maggiormente il gusto.
•  Diminuire il rischio di insorgenza di alcune tipologie di tumori.
•  Non dover ricorrere ad integratori di vitamine, minerali o altre sostanze (salvo, naturalmente, necessità specifiche valutate dal proprio medico).

Macronutrienti  e Micronutrienti

Il nostro corpo contiene quasi tutti gli elementi nutritivi che ritroviamo negli alimenti, nutrienti che si suddividono in macronutrienti ( zuccheri, grassi e proteine ) e micronutrienti ( vitamine e sali minerali ).
L’ acqua , pur essendo un elemento indispensabile per molte funzioni svolte (e nella composizione!) del corpo umano non viene considerata un nutriente.
Per seguire un’alimentazione equilibrata è opportuno che si assumano i corretti quantitativi di macro e micronutrienti e che l’apporto calorico quotidiano venga ripartito in specifiche proporzioni, indipendenti dal fabbisogno energetico di ciascuno di noi.

Questo significa che il 15% delle calorie che assumiamo ogni giorno dovrebbe derivare dalle proteine, il 25-30% dai grassi, e il 55-60% dagli zuccheri.
Per aiutare a capire meglio come rapportare questi suggerimenti alla vita quotidiana, all’interno delle ricette del sito  sono presenti tabelle con i quantitativi di nutrienti presenti nella preparazione e grafici a torta che illustrano la composizione della ricetta in termini di grassi,zuccheri e proteine.


Le necessità del corpo umano e le funzioni dei nutrienti presenti negli alimenti

Il nostro organismo, per funzionare al meglio, ha bisogno di:
•  Mantenere costante la propria temperatura e disporre di energia da spendere nelle attività quotidiane (incluso il dormire!). Questa funzione, detta energetica , viene svolta dai grassi, dagli zuccheri e , in misura minore, dalla proteine.
•  Essere in grado di riparare eventuali danni a carico dei tessuti e di costruire di nuovi (per esempio durante la crescita e la gravidanza). Questa funzione è detta plastica , ed è svolta principalmente dalle proteine, nonché da alcune tipologie di grassi, vitamine e sali minerali.
•  Disporre di difese in grado di contrastare gli attacchi di agenti esterni e interni (per esempio le infezioni). Questa funzione, detta protettiva , è svolta principalmente da proteine, vitamine, e da alcune tipologie di sali minerali.
•  Sviluppare le reazioni biochimiche fondamentali per la vita (respirare, mangiare, digerire, muoversi, etc.). Questa funzione, detta regolatrice, viene svolta dalle proteine, vitamine, dai carboidrati, dai sali minerali e dall’acqua.
•  Accumulare un certo quantitativo di “materiale” di riserva, da cui attingere in caso di necessità. Questa funzione, detta di riserva , è svolta dagli zuccheri e dai grassi.


7 consigli per avere ossa forti

Ossa forti e sane fanno rima con regolare attività ...