Polpettine di acciughe

Tempo di preparazione: 25 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Difficoltà: Media
Polpettine di acciughe

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di filetti di acciuga precedentemente spinati
  • 5 fette di pancarré
  • 100 ml di latte
  • 1 uovo
  • 100 g di farina 00
  • olio extravergine di oliva per friggere
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 2 cucchiai di Grana Padano DOP (20 g)
  • qualche foglia di lattuga

 

Preparazione della ricetta

Togliete la crosta al pancarré e mettetelo ad ammorbidire nel latte per 15 minuti.
Prendete i filetti di acciuga, lavateli, asciugateli e tritateli. In una terrina mettete il pancarré strizzato, l’uovo, i filetti tritati e il Grana Padano grattugiato; poi salate, pepate e mescolate bene. Preparate con questo composto alcune polpettine grandi come una noce, passatele nella farina e friggetele nell’olio (a 70 gradi circa, facendo attenzione che non faccia fumo) ad immersione. Scolatele, mettetele su un foglio di carta assorbente asciugandole bene e disponetele su un piatto da portata. Servitele calde su un letto di foglie di lattuga.

Gli alimenti della ricetta apportano i seguenti nutrienti

Carboidrati, proteine e grassi, (macronutrienti) che apportano calorie; vitamine e minerali, (micronutrienti) che non forniscono calorie ma svolgono importanti funzioni per l’organismo. 

Valori nutrizionali della ricetta
 Valori nutrizionali per 4 personeValori nutrizionali per 1 persona
calorie Kcal1432 358 
Macronutrienti
carboidrati100 25 
proteine124 31 
grassi totali52 13 
di cui saturi20 
di cui monoinsaturi12 
di cui polinsaturi
Micronutrienti
calcio1256 mg 314 mg 
vitamina C0,25 mg mg 
vitamina A384 mcg 96 mcg 
fibre
colesterolo560 mg 140 mg 

Equilibrio giornaliero e apporto nutrizionale della ricetta

I macronutrienti devono essere presenti ad ogni pasto e apportare una quantità di calorie in equilibrio tra loro tra tutti i pasti della giornata. Prendendo come esempio un’alimentazione che richieda 2100 Kcal, nell’intera giornata è opportuno assumere: 325 g di carboidrati, 89 g di proteine e 59 g di grassi.
Il grafico che segue illustra l’apporto di calorie da macronutrienti della ricetta ai fini del raggiungimento dell’equilibrio giornaliero raccomandato: nella prima colonna (verde) è riportata la razione percentuale giornaliera consigliata di Kcal da macronutrienti (58% di carboidrati, 16% di proteine e 26% di grassi); nella seconda colonna  (rossa) è riportata la percentuale di Kcal da macronutrienti apportati dalla ricetta per singola porzione, calcolata su una dieta da 2100 Kcal.

Consigli nutrizionali

Rispetto all'equilibrio di calorie da macronutrienti, questa ricetta presenta una quantità inferiore di carboidrati, ma tante proteine. E' quindi un ottimo secondo piatto, che può far seguito a un piatto di pasta o riso e che può essere accompagnato da della verdura (che non apporta calorie). Ricordiamo tuttavia che l'equilibrio di calorie da macronutrienti può essere raggiunto anche giornalmente, sommando tutti gli alimenti consumati nella giornata, che, in questo caso, dovranno essere più ricchi in carboidrati.
Queste polpette hanno una buona dose di calcio, vitamina A e fibra, ma presentano un quantitativo di colestorolo pari a circa la metà di quello raccomandato giornalmente (LARN). Per questo motivo, nel corso della giornata, si consiglia di limitare l'assunzione di cibi ricchi di grasso di origine animale. Si consiglia anche di provare cotture alternative alla frittura (ad es. al forno). Questa ricetta è adatta anche ai bambini dai 3 anni in su e può essere adattata al loro fabbisogno calorico secondo la tabella che segue.

I dati della tabella soprastante si basano su un calcolo mediano del fabbisogno calorico di bambini e bambine per ogni Kg di peso corporeo. Le calorie che un bambino deve assumere ogni giorno possono essere superiori o inferiori a seconda della quantità di attività fisica praticata e possono subire variazioni in base alle indicazioni del pediatra.


Autori

Dietetica e nutrizione:  Dott.ssa Marzia Formigatti - Dott.ssa Carolina Poli

Gastronomia e stylist:  Dott.ssa Margherita Fiorentino

Chef: Piero Franchini