Pappardelle allo zafferano con ragù di agnello, carciofi e Grana Padano DOP

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti
Difficoltà: Media
Pappardelle allo zafferano con ragù di agnello, carciofi e Grana Padano DOP

Ingredienti per 4 persone

  • 240 g polpa magra di agnello
  • 300 g di pappardelle di grano duro di Gragnano
  • 100 ml (mezzo bicchiere) di vin santo
  • 1 cipollotto
  • 5 g (1 cucchiaino) di miele d’arancio
  • qualche bacca di ginepro
  • qualche fogliolina di timo
  • 10 g (1 cucchiaio) di concentrato di pomodoro
  • 2 cuori di carciofi
  • 20 g (2 cucchiai) di Grana Padano DOP grattugiato
  • 30 g (3 cucchiai) di olio extravergine di oliva
  • brodo vegetale classico
  • 2 bustine di zafferano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Per il brodo vegetale classico

  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • sale q.b.
  • 1,5 l d’acqua

Preparazione della ricetta

Tagliate la polpa di agnello a dadini. In un tegame antiaderente mettete 1 cucchiaio di olio e rosolate i dadini di agnello, spruzzate con il vin santo, fatelo evaporare, aggiungete qualche bacca di ginepro e qualche fogliolina di timo. Una volta che la carne è rosolata toglietela dal tegame e tenetela da parte. Nello stesso tegame mettete 1 altro cucchiaio d’olio, fate appassire i cipollotti affettati finemente, aggiungete il miele d’arancio, i dadini di agnello e il concentrato di pomodoro, salate e pepate, bagnate con 3-4 cucchiaio di brodo vegetale e fate cuocere per circa 10 minuti con il coperchio. In un’altra padella mettete 1 cucchiaio di olio, fate rosolare i cuori di carciofi tagliati a spicchi, aggiungete 2-3 cucchiai di brodo vegetale e fate cuocere con il coperchio. Quando i carciofi saranno cotti, uniteli al ragù di agnello. Cuocete le pappardelle, scolatele al dente e disponetele in un tegame dove avete precedentemente sciolto 2 bustine di zafferano in 2-3 cucchiai di brodo, fino a quando non avranno assunto un colore giallo. Unite il ragù. Servite nel piatto di portata con una spolverata di Grana Padano DOP grattugiato.
 

Gli alimenti della ricetta apportano i seguenti nutrienti

Carboidrati, proteine e grassi, (macronutrienti) che apportano calorie; vitamine e minerali, (micronutrienti) che non forniscono calorie ma svolgono importanti funzioni per l’organismo.

Valori nutrizionali della ricetta
 Valori nutrizionali per 4 personeValori nutrizionali per 1 persona
calorie Kcal2213 553 
Macronutrienti
carboidrati296 74 
proteine180 45 
grassi totali48 12 
di cui saturi12 
di cui monoinsaturi28 
di cui polinsaturi
Micronutrienti
potassio3028 mg 757 mg 
calcio680 mg 170 mg 
vitamina C108 mg 27 mg 
ferro20 mg mg 
vitamina A960 mcg 240 mcg 
fibre26 
colesterolo192 mg 48 mg 

Equilibrio giornaliero e apporto nutrizionale della ricetta

I macronutrienti devono essere presenti ad ogni pasto e apportare una quantità di calorie in equilibrio tra loro tra tutti i pasti della giornata. Prendendo come esempio un’alimentazione che richieda 2100 Kcal, nell’intera giornata è opportuno assumere: 325 g di carboidrati, 89 g di proteine e 59 g di grassi.
Il grafico che segue illustra l’apporto di calorie da macronutrienti della ricetta ai fini del raggiungimento dell’equilibrio giornaliero raccomandato: nella prima colonna (verde) è riportata la razione percentuale giornaliera consigliata di Kcal da macronutrienti (58% di carboidrati, 16% di proteine e 26% di grassi); nella seconda colonna  (rossa) è riportata la percentuale di Kcal da macronutrienti apportati dalla ricetta per singola porzione, calcolata su una dieta da 2100 Kcal.

Consigli nutrizionali

Rispetto all'equilibrio di calorie da macronutrienti, questa ricetta è abbastanza equilibrata e può pertanto rappresentare un ottimo piatto unico a cui far seguire un frutto di stagione. Ricordiamo tuttavia che l'equilibrio di calorie da macronutrienti può essere raggiunto anche giornalmente, sommando tutti i macronutrienti degli alimenti assunti durante la giornata.
Questa ricetta è molto ricca di potassio,  vitamina A, vitamina C, calcio e ferro. Presenta bassi livelli di colesterolo. Questa ricetta è adatta anche ai bambini dai 3 anni in su e può essere adattata al loro fabbisogno calorico secondo la tabella che segue.

I dati della tabella soprastante si basano su un calcolo mediano del fabbisogno calorico di bambini e bambine per ogni Kg di peso corporeo. Le calorie che un bambino deve assumere ogni giorno possono essere superiori o inferiori a seconda della quantità di attività fisica praticata e possono subire variazioni in base alle indicazioni del pediatra.


Autori

Dietetica e nutrizione:  Dott.ssa Marzia Formigatti - Dott.ssa Carolina Poli

Gastronomia e stylist:  Dott.ssa Margherita Fiorentino

Chef: Matteo Manferdini Chef di Saporisoavi Ricevimenti