Qual è l’acqua migliore per i bambini?

Quale acqua per bambini

Insieme al latte vaccino, l'acqua naturale è la bevanda migliore per i bambini: è salutare perché non contiene calorie vuote e zuccheri aggiunti, promuove il benessere e lo sviluppo di articolazioni, ossa e denti, favorisce una corretta circolazione del sangue e aiuta i bambini a mantenere un peso adeguato fino all’età adulta.

La quantità giornaliera di acqua di cui un bambino ha bisogno dipende dall’età, dal peso e dal sesso. Anche la temperatura dell'aria, l'umidità, il livello di attività fisica e la salute generale di un bambino influiscono sul suo fabbisogno giornaliero di liquidi.

  • La seguente tabella può aiutarti a capire quanta acqua occorre a tuo figlio o tua figlia ogni giorno, considera che un bicchiere medio ha la capacità di circa 200 ml. Le raccomandazioni indicate sono per l'acqua totale, che include quella proveniente da tutte le fonti: acqua potabile, altre bevande (es. tè, infusi, camomilla, etc.) e cibo (che rappresenta circa il 20-30% del totale). Frutta e verdura, in particolare, hanno un contenuto di acqua molto più elevato rispetto agli altri cibi e, con il loro contenuto di vitamine, minerali e antiossidanti, sono alimenti salutari e indispensabili nella dieta del bambino: aumenta il loro consumo! Per capire se tuo figlio o tua figlia sta bevendo abbastanza acqua, controlla il colore delle sue urine. È un test molto semplice: se il colore è giallo pallido o giallo paglierino, il bambino è ben idratato.

     

    ETÀ

    ASSUNIONE ADEGUATA

     

    (mesi/anni)

    (ml al giorno)

     

    7 – 12 mesi

    800

     

    1 – 3 anni

    1200

     

    4 – 6 anni

    1600

     

    7 – 10 anni

    1800

    Maschi

    11 – 14 anni

    2100

    15 – 17 anni

    2500

    Femmine

    11 – 14 anni

    1900

    15 – 17 anni

    2000

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bibliografia LARN

Per orientarti nella giusta scelta dell’acqua per tuo figlio o tua figlia devi valutare il residuo fisso. Se usi l’acqua in bottiglia per tuo figlio o tua figlia, controlla l’etichetta;  se utilizzi invece quella del rubinetto, la cosa più semplice è visitare il sito web del gestore che eroga l’acqua dove puoi trovare il valore del residuo fisso, il contenuto in minerali e il risultato delle analisi quotidianamente effettuate. Dall’elenco che segue, puoi conoscere le caratteristiche dell’acqua in base al suo residuo fisso:

  1. Acqua minimamente mineralizzata (residuo fisso minore di 50 mg/L): un così basso residuo rende l’acqua indicata soprattutto per la preparazione del latte formulato (artificiale).
  2. Acqua oligominerale o leggermente mineralizzata (residuo fisso inferiore a 500 mg/L): lo scarso contenuto di sodio stimola la diuresi e rende questa acqua indicata per l’ipertensione arteriosa in età pediatrica.
  3. Acqua mediominerale (residuo fisso compreso tra 500 e 1000 mg/L): il discreto contenuto in sali minerali rende questa adatta a tutti bambini e rappresenta quindi la scelta migliore.
  4. Acqua ricca di sali minerali (residuo fisso superiore a 1.000 mg/L): è un'acqua terapeutica e, come suggerisce lo stesso nome, molto ricca di sali minerali. Tuttavia, per evitare un sovradosaggio di sali, è bene acquistarla e proporla al bambino solo dopo aver ricevuto l’indicazione del pediatra.

L’acqua naturale è indubbiamente la miglior bevanda per i bambini ed è ottima per placare la sete di tuo figlio o tua figlia. Può essere bevuta in qualsiasi momento del giorno, anche durante i pasti.

  • Dopo l’anno di età, è bene che il latte vaccino intero, fresco e pastorizzato, faccia parte della dieta del bambino, in quanto ricco di nutrienti essenziali per la crescita: proteine ad alto valore biologico, calcio altamente biodisponibile e vitamina D. Il calcio, in particolare, è un minerale fondamentale per lo sviluppo di ossa e denti e il Grana Padano DOP è il formaggio che, tra quelli più consumati, ne apporta la maggiore quantità, fornendo anche proteine con i 9 aminoacidi essenziali, vitamine importantissime come B2 e B12 e antiossidanti come vitamina A, zinco e selenio. Puoi usare un cucchiaino di grattugiato per condire i primi piatti o i passati di verdure oppure qualche scaglia per una merenda salata. Se c'è una storia familiare di obesità o malattie cardiache, il latte a ridotto contenuto di grassi (2%) o a basso contenuto di grassi (1%) può essere considerato al posto del latte intero se è il pediatra a consigliartelo.
  • Le bevande vegetali in commercio (comunemente ma impropriamente chiamate “latte”, es. “latte” di riso, di soia, di mandorle, di avena, etc.) non sono adeguate dal punto di vista nutrizionale per i bambini nel primo anno di vita e non dovrebbero essere somministrate come principale e unica fonte di “latte” nei bambini piccoli. Tuttavia, alcune bevande vegetali addizionate di sali minerali e vitamine formulate appositamente per i bambini possono essere introdotte nella dieta se consigliate dal pediatra.
  • Dall’anno di età, i bambini possono assumere non più di mezzo bicchiere al giorno di succo di frutta al 100%, ma il consiglio rimane quello di prediligere sempre la frutta fresca (anche sotto forma di frullati o mousse non zuccherati). Ricorda che il succo di frutta è carente in fibre e spesso contiene tanti zuccheri aggiunti, il cui consumo eccessivo predispone i bambini a malattie come obesità, diabete e disturbi cardiovascolari. Vuoi sapere quanto zucchero mangia ogni giorno tuo figlio o tua figlia e quanto invece ne dovrebbe mangiare? Calcolalo velocemente e gratuitamente qui e scopri le sostituzioni alimentari con meno zucchero.
  • Latti aromatizzati (ad es. cacao, vaniglia, caramello, etc.).
  • Bevande contenenti caffeina (ad es. cola, soda, caffè, mate, bevande energetiche, bevande sportive). Evita anche il poiché contiene la teina, una sostanza nervina come la caffeina. Utilizza con moderazione il cioccolato, perché il cacao contiene teobromina, una sostanza con azione stimolante sul sistema nervoso autonomo.
  • Bevande dolcificate a basso contenuto calorico, ad es.: acque aromatizzate, bibite gassate a 0 calorie, comprese quelle addolcite con stevia, sucralosio o altri dolcificanti di sintesi ipocalorici.

Se il tuo bambino o la tua bambina non beve abbastanza acqua, segui questi consigli:

  • Sprona tuo figlio o tua figlia ad iniziare e finire la giornata con un bicchiere d’acqua.
  • Tieni l’acqua sempre a portata di mano, nella tua borsa per quando siete insieme e nello zaino di scuola.
  • Metti in infusione acqua con limone, frutti di bosco, cetriolo o menta per rendere l’acqua più gradevole, ma non aggiungere zucchero.
  • Introduci nella dieta di tuo figlio o tua figlia frutta e verdura ad alto contenuto di acqua. Le verdure che contengono più acqua sono: cetrioli, zucchine, lattuga iceberg, sedano e pomodoro; mentre per la frutta: anguria, melone, fragole, mirtilli e pompelmo.
  • Congela la frutta fresca e usala come cubetto di ghiaccio in un bicchiere d'acqua per rendere più gradevole il gusto.
  • Sorprendi i bambini con bottiglie o tazze d'acqua speciali e colorate. Che si tratti di una bottiglia personalizzata o di una tazza originale con una cannuccia a spirale, aggiungere un tocco di allegria può aiutare molto.

Collaborazione scientifica:
Dr.ssa Micaela Gentilucci, Dietista Nutrizionista Pediatrica


Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014 - 2020
Organismo responsabile dell'informazione: CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO GRANA PADANO DOP. Autorità di gestione: Regione del Veneto, Direzione AdG FEASR e Foreste